LA PERPLESSITA’ DEI RISPARMIATORI E L’INEFFICIENZA DEGLI INVESTIMENTI PROPOSTI DALLE BANCHE

In questi giorni siamo stati letteralmente inondati di mail di nostri lettori, che ci richiedono analisi dei loro investimenti e degli strumenti che le Banche consigliano loro.
Emerge palpabile l’insoddisfazione: non esiste un’assistenza adeguata dopo che sono stati venduti i prodotti e dopo che il risparmiatore è stato “spolpato” viene abbandonato a se stesso, con prodotti che non gli permetteranno mai di recuperare le somme investite.
E’ di oggi un portafoglio consigliato da un consulente di una primaria banca su una somma di 550.000 euro.
Una grossa parte 400.000 (guarda caso) in un’obbligazione tv della Banca stessa che rende meno di un BOT, pur presentando chiaramente un grado di rischio molto maggiore, ed il resto (150.000) in una Polizza Index Linked, a basso rischio, che ha una commissione di sottoscrizione (caricamento) dell’1,70% ed una commissione di gestione annua dell’1%.
Ora ditemi voi come fa questo ignaro investitore, che ha sudato una vita per accantonare questa ragguardevole somma, ad ottenere un rendimento positivo, quando i soli costi superano abbondantemente il rendimento atteso degli strumenti su cui si va ad investire.
E questo è solo l’ultimo di tanti casi che ci capitano sottomano in questi giorni………

Fabrizio Taccuso

Fabrizio Taccuso, consulente finanziario indipendente, ha lavorato per vent’anni nel settore della Consulenza Finanziaria ai privati. Nel 2006 ha conseguito la certificazione internazionale €PFA di primo livello di European Financial Advisor. Nel 2007 ha frequentato il Master in Fee Only Financial Planning di Consultique e si è iscritto a Nafop. Segui Fabrizio Taccuso su Google+

One comment for “LA PERPLESSITA’ DEI RISPARMIATORI E L’INEFFICIENZA DEGLI INVESTIMENTI PROPOSTI DALLE BANCHE

  1. Anonymous

    sterstPrimavera 2001. Tutti parlavano della Assemblea di Confindustria a
    Parma come fondamentale passaggio per Berlusconi allo scopo di
    convincere l´estabilishment “chiclefreak” italiano ad appoggiarlo. E a
    calmare cosi´ Corriere e Repubblica, finendo poi, per fargli vincere
    le elezioni ( test passato: infatti, dopo detto meeting, Gianni
    Agnelli se ne venne fuori con la sua finta minchia.a “non siamo una
    Banana Republic”; in pochi capirono che quella dichiarazione
    rappresentava una mera vendetta; che Gianni Agnelli mentiva sapendo
    di mentire; vendetta pura, contro il massone Massimo D`Alema, per
    avergli fatto ciulare via la Telecom). Sono, piu´o meno, per puro
    caso, in macchina, sulla Mi Bo, alle 9 di mattina di quel sabato. Ore
    9.30: mi trovo giusto all´altezza di Parma. Mi sembra il tutto,
    davvero come un messaggio della Provvidenza e dello Spirito dicentemi
    ” vai a sentire e dare un´occhiata, vai, iamm bell, ia´”. Lo faccio.
    Con un po´di stile alla Totó Le Moco´ riesco scioltamente ad entrare ( la
    Provvidenza e Lo Spirito non prendono mai in giro, mai; se ti dicono
    “vai”, poi ti aiutano). La prima e ( spero) ultima volta che vedo live
    il Satana in terra di Arcorleone: Silvio Berlusxuxluxkloni. Sento
    schifatissimo con voglia di vomitare tutte le sue solite balle e
    puzzzone manipolazioni di verita´. L´orticaria davvero mi assale ma a
    furia di pizzicotti, non mollo, resto, col sangue che ribolle, ma
    resto. A un certo punto, il solito grandissimo Spirito dell´Altissimo
    mi dice di avvicinarmi al palco, dove lo gnomo ( specialmente, ma non
    solo) dei valori, Silvio Berlusconi, si agita e frottola
    putridissimamente come suo solito. Lo faccio, anche se un po´
    domandandomi perche´. Allo Spirito, pero´, da sempre, dico mai e stra
    mai di no, e sicuro del fatto che capiro´, forse subito, forse tra
    anni, ogni perche`, mi autodetermino, spiazzo via ogni incertezza e
    tiro dritto. Una volta che sono li, il mandante di assassini, il
    mafioso, il camorrista, il ndranghetaro, il modernazifascista Silvio
    Berlusconi inizia a urlare: ” io sono uno di voi, capito? si, di voi,
    e vi prometto che una delle prime cose che faro´, di certo entro i
    primi cento giorni di mio Governo ( aaaargh, ulteriori conati di
    vomito mi assalgono, ma mi trattengo), sara´abolire la legge sul falso
    in bilancio, che e´una vergogna liberticida, mi avete capito”? Dico
    tra me e me, allo Spirito: ” lo so´che e´un ladro, lo so´ che e´un
    manigoldo, lo so´che froda i bilanci come una bestia, lo so´che e´un
    porco mafioso, lo avrei capito anche dall´ultima fila, mi fa´schifo
    stare vicino a sto verme fascismoderno, perche` mi hai fatto
    avvicinare? scusa la domanda, Spirito grandioso”. LO SPIRITO PERO´ HA
    SEMPRE RAGIONE, SEMPRE!!!! Dieci secondi dopo capisco perche´mi ha
    detto di avvicinarmi a sto strisciante codardo falsone puzzone
    assassino quale e´e stra e´ Silvio Berlusconi. Continua, detto mega
    riciclatore di danari killer di Arcorleone: ” entro cento giorni
    aboliro´ la legge sul falso in bilancio, si, mi avete capito”? A
    microfono, dallo stesso criminalchiclefreak, Silvio Berlusconi, poi, per pochi
    secondi, spento, egli fissa Calisto Tanzi ( li in prima fila) e gli
    dice “mi hai capito Calisto” sorridendogli con quel suo solito sorriso
    di plastica
    marcia e falsa?
    “Mi hai capito CALISTOOOOOOOOOOO”!!!
    ECCO COSA VOLEVA DIRMI LO SPIRITO GRANDIOSO DELL´ALTISSIMO.
    Non lontano da dove ero io, di nuovo, sedevano, infatti, n prima fila,
    o giu di li
    Calisto Tanzi e Stefano Tanzi, ovvii bosses di casa. Appena Silvio
    Berlusxuxluxkloni dice, anzi, raglia, nuovamente, a microfoni spenti:
    “mi hai capito Calisto (?)”, lo stesso subito annuisce con la testa,
    sorride fortissimamente e dice “grazie, grazie Silvio, grazie”. Noto
    cio´ in pieno, guardando in volto Calisto Tanzi, parecchio vicino a dove
    mi ero spinto. QUINDI, SILVIO BERLUSCONI SAPEVA BENISSIMO CHE LA PARMALAT
    FALSIFICAVA I BILANCI DA DECENNI E SI E´ RESO REO DEL SUPER STRA
    ILLECITO DI APPOGGIARE QUESTE FALSIFICAZIONI, ANZI, NON SOLO DI APPOGGIARLE,
    MA ANCHE DI PROTEGGERLE IMPEDENDO LEGGI CHE LE POTESSERO VIETARE.
    SI E´RESO REO DEL FOT.ERE MILIONI DI MILIONI DI RISPARMIATORI
    ISTITUZIONALI E NON DI
    TUTTO IL MONDO. VERGOGNA SCHIFOSO DELINQUENTE MAIALE LURIDO NAZISTA, ANZI
    NAZIFASCISMODERNO MAFIOSO PUZZONE SILVIO BERLUSCONI,
    VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAAAA. Gia´in Borsa, in
    tantissimi dicevano, e da meta´anni 90 ( ossia almeno da sei anni
    prima rispetto a detta primavera 2001) che Parmalat era un “paccone”
    che manipolava le proprie figures mostruosamente, non per niente.
    Berlusconi ha legittimato ancor di piu´sta rapina ai risparmi di mezzo
    mondo, vergogna putrido criminale incravattato Berlusxuxluxkloni,
    vergognaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.
    Nel 2004, quindi, capii, poi, ancor di piu´ , anzi, in pieno, perche´, lo
    Spirito del Creatore, mi disse di avanzare verso l´assassino
    megariciclatore di danaro supercolante sangue di milioni di morti
    ammazzati dalle mafie di tutto il mondo, Silvio Berlusconi. Le
    centinaia di migliaia di risparmiatori truffati dai decenni di bilanci
    falsi di Parmalat suffragarono, poi, il tutto ancor di piu´ . Lo dico
    ora e davanti a tutti : i bilanci di Mafiaset Camorraset Ndrangaset
    Nazistset Mediaset son pure manipolatissimi, lo dicono sempre in di
    piu´, sia nella City che a Wall Street. Occhio risparmiatori italiani
    e non.
    Istituzionali e non. Silvio Berlusconi non e´ cosi´diverso da Calisto
    Tanzi, se mai e´tantissimo peggio di Calisto Tanzi, non toccate il suo
    titolo in Borsa, e´un titolo fondato sulle ossa rotte e il sangue
    versato da milioni di esseri umani ammazzati dalle camorre di tutto il
    mondo, non toccatelo. E per di piu´e´un titolo rappresentato da
    bilanci ladroni, falsi, truffaldini e artefatissimi, non toccatelo,
    nuncaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Michele Nista

    Reply

Lascia un commento