BUON RIMBALZO, MA SARA’ VERA GLORIA?

 La risoluzione temporanea della crisi greca, ha permesso ai mercati di mettere a segno importanti ed inaspettati, nelle proporzioni, rimbalzi tecnici. Cosi’ mentre il Dax era vicino all’importantissimo supporto dei 7000 punti e l’Sp500 a quello dei 1250, abbiamo assistito alla migliore settimana da alcuni anni a questa parte.
Non dimentichiamo, inoltre, che la scorsa settimana era l’ultima del trimestre e si prestava a manovre di “Window Dressing” da parte dei gestori per abbellire le statistiche di fondi e gestioni.  Tutto questo ovviamente ci fa piacere, ma non ci fa di certo abbassare la guardia, in quanto i problemi che attanagliano i mercati finanziari sono ben lungi dall’essere risolti:
– l’economia Usa rimane balbettante;
– l’attività manifatturiera in Cina è ai minimi degli ultimi anni e sussistono problemi d’inflazione;
– Sistema Italia in crisi con crescita asfittica del Pil, spesa pubblica troppo elevata e improduttiva, banche che hanno notevoli sofferenze e incagli.

In considerazione di tutto questo, riteniamo che i recenti rialzi siano una buona occasione per ridurre il livello di rischio dei portafogli a favore di un aumento della liquidità.

Sicuramente l’estate ci riserverà momenti difficili, in cui l’essere scarichi di azionario potrà riservare buone opportunità di acquisto. L’altro consiglio è di eliminare totalmente, laddove sia possibile, prodotti inefficienti che vincolano ed ingessano inutilmente gli investimenti senza dare alcun vantaggio.
A tal fine stiamo preparando un’iniziativa interessante per i nostri lettori, di cui parleremo nel prossimo articolo.

Fabrizio Taccuso – Studio Andreoli & Taccuso – Mantova
fabrizio.taccuso@alice.it

Lascia un commento