COSA ATTENDERSI DAL CONSULENTE FINANZIARIO INDIPENDENTE

L’andamento decisamente negativo dei mercati, crea sempre più incertezza tra gli investitori che spesso non trovano risposte adeguate dalla loro banca, specialmente in fasi di eccezionale crisi come quella che stiamo vivendo in questi giorni. In questo nuovo post pubblichiamo la risposta data qualche giorno fa ad un lettore del “Mattino”, il quotidiano locale di Padova.

“Sto pensando di avvalermi del Consulente Finanziario Indipendente. In che modo può essermi utile?”

Dopo un’attenta ed accurata analisi della situazione del cliente, il consulente finanziario indipendente con particolare riferimento agli obiettivi ed alle aspettative in termini di servizio reso, fornisce indicazioni circa la riorganizzazione del patrimonio, ottimizzando le varie aree di intervento: finanziaria, assicurativa, immobiliare, fiscale e successoria. Per la parte finanziaria ed assicurativa evidenzierà la qualità dei prodotti detenuti in portafoglio oltre ai costi inutili o esagerati. Indirizzerà dunque il cliente verso strumenti e scelte efficienti, ottenendo il duplice effetto di far risparmiare sui costi/commissioni e nel contempo ottenere performance migliori. I consigli profusi contribuiranno alla costruzione di un portafoglio ottimale a solo ed esclusivo beneficio del cliente. I restanti aspetti vengono trattati studiando soluzioni “su misura” per le specifiche esigenze del caso.

Fabrizio Taccuso – Studio Andreoli & Taccuso – Mantova
fabrizio.taccuso@gmail.com

Fabrizio Taccuso

Fabrizio Taccuso, consulente finanziario indipendente, ha lavorato per vent’anni nel settore della Consulenza Finanziaria ai privati. Nel 2006 ha conseguito la certificazione internazionale €PFA di primo livello di European Financial Advisor. Nel 2007 ha frequentato il Master in Fee Only Financial Planning di Consultique e si è iscritto a Nafop. Segui Fabrizio Taccuso su Google+

Lascia un commento