COME GUADAGNARE SIA DAL RIALZO CHE DAL RIBASSO DEI MERCATI

Si avvicina il momento della resa dei conti sui mercati finanziari. L’elezioni in Grecia di domenica e gli importanti meeting che si susseguiranno nel mese di Giugno, a cominciare dal G20 in programma il 18 e 19 in Messico, decreteranno le sorti dei mercati nei prossimi mesi.
Se al Festival dell’Economia di Trento George Soros, il magnate della finanza di origine ungherese, ha affermato che per salvare l’architettura dell’Euro restano non più di tre mesi, significa che ci aspetterà un’estate molto calda dal punto di vista economico/finanziario.
Per questo in fasi cosi’ delicate non ha molto senso fare scommesse, nè sull’eventuale risoluzione della crisi e tanto meno sulla sua tempistica. Il compito di un investitore e di un buon consulente è quello di cercare di ridurre e gestire al meglio i rischi. 

Nel post di oggi, proponiamo una strategia che permette di avvantaggiarsi della volatilità dei mercati, indipendentemente dalla loro direzione. Ciò è possibile attraverso l’acquisto contemporaneo di due opzioni.
Un’opzione è un contratto che conferisce al compratore il diritto di acquistare (call) o vendere (put) un bene ad un prezzo prefissato (detto strike price) o prezzo di esercizio ad una certa data futura. Il contratto di opzione funziona in pratica come un’assicurazione, in quanto estingue generalmente gli obblighi del compratore alla stipula del contratto con il pagamento del premio. Successivamente, il compratore non ha più obblighi, ma soltanto la facoltà di esercitare il suo diritto. Per questo motivo, il detentore dell’opzione beneficia della possibilità di guadagni teoricamente illimitati, mentre può subire perdite limitate (al massimo possono essere pari al premio pagato). I contratti di opzione possono avere come sottostante valute, tassi di interesse, titoli obbligazionari, futures, indici azionari ed azioni, pertanto possono soddisfare sia le esigenze del risparmiatore più avverso al rischio che quelle dell’investitore più sofisticato.

Le opzioni possono essere negoziate singolarmente oppure essere combinate tra loro. Non avendo una convinzione forte su quella che sarà la direzione del mercato, ma sapendo che difficilmente i mercati rimarranno stabili, si può speculare sulla loro volatilità, data da un deciso rimbalzo a seguito di decisioni positive dei politici o viceversa da un drastico calo nel caso contrario. Ciò è possibile attraverso l’acquisto contemporaneo sia di un’opzione call che di un’opzione put, preferibilmente su basi vicine ma diverse. In gergo tecnico l’operazione viene chiamata strangle. Ad esempio se vogliamo operare sull’indice italiano FtseMib, considerando che attualmente quota circa 12800 punti, possiamo acquistare con scadenza luglio un’opzione call con base 13500 pagando un premio di 286 ed un’opzione put con base 12.000 pagando un premio di 366. La somma dei premi è 652 (286+366), che corrispondono a 1.630 euro e rappresentano il rischio massimo che si corre nel caso in cui l’indice rimanga ingabbiato nel range di prezzi tra 12.000 e 13.500. In caso di un forte movimento direzionale del mercato italiano, l’investitore trarrà invece notevole beneficio a fronte di un rischio limitato.

Come si può notare le opzioni sono uno strumento derivato molto utile per fini assicurativi, grazie alla possibilità di limitare le perdite, lasciando però aperte le possibilità di guadagno. Tuttavia, la finalità di assicurazione non è il solo motivo che spiega la grande diffusione delle opzioni. Molte di esse rispondono anche a scopi speculativi e di arbitraggio.

Fabrizio Taccuso – Studio Andreoli & Taccuso – Mantova
fabrizio.taccuso@gmail.com 

 

One comment for “COME GUADAGNARE SIA DAL RIALZO CHE DAL RIBASSO DEI MERCATI

  1. trading opzioni binarie

    Grazie per queste spiegazioni che possono aiutare solamente un novizio come io a fare i suoi primi passi nel mondo delle opzioni in Borsa, pure sapendo valutare i rischi. Grazie.

    Reply

Lascia un commento