Le obbligazioni convertibili: l’asset class intelligente

Le obbligazioni convertibili sono titoli che si collocano in una posizione intermedia tra azioni ed obbligazioni.

In una fase caratterizzata da grande incertezza a livello internazionale, le obbligazioni convertibili possono rappresentare un’interessante opportunità di investimento. Esse sono strumenti a reddito fisso che danno agli investitori l’opzione di convertire l’obbligazione stessa in un numero prefissato di azioni dell’emittente.

obbligazioni convertibili

obbligazioni convertibili

Si tratta di titoli ibridi che abbinano i vantaggi delle obbligazioni a quelli delle azioni: infatti pagano una cedola, anche se generalmente inferiore a quello di un’obbligazione tradizionale, sono rimborsate alla scadenza ad un prezzo predefinito, ma per effetto dell’opzione di conversione partecipano all’eventuale crescita dell’azione sottostante. 

Il mercato delle obbligazioni convertibili è andato crescendo nel tempo, in quanto sia le società che gli investitori sono diventati più consapevoli dei vantaggi di questa asset class. Diversi studi hanno dimostrato che i portafogli gestiti attraverso obbligazioni convertibili hanno performato meglio nel medio e lungo periodo rispetto ai portafogli diversificati in modo tradizionale. 

Un portafoglio di obbligazioni convertibili può tratte infatti vantaggio dal profilo asimmetrico di questa tipologia di titoli che è molto correlata alle azioni in periodi positivi, ma li protegge nelle fasi di ribasso; il tutto si materializza in una crescente performance all’interno di un portafoglio ed una calante volatilità.

Obbligazioni convertibili grafico

Obbligazioni convertibili grafico

Le obbligazioni convertibili ampliano le opportunità di investimento a qualsiasi tipo di investitore.

Chi infatti predilige l’azionario, ma vuole almeno un rendimento minimo, può investire in una società tramite l’obbligazione convertibile anzichè l’azione ordinaria, mentre gli investitori più prudenti che vogliono aggiungere “alfa” (un rendimento superiore al benchmark) alla propria performance possono utilizzare le obbligazioni convertibili.

Nello scenario attuale le obbligazioni convertibili hanno molto da offrire agli investitori. Sia che si verifichi una vera e propria ripresa, un ritorno in recessione o una ripresa fiacca nei prossimi anni, questa asset class consentirà agli investitori di aggiungere asimmetria di rendimento al proprio portafoglio.

Più in generale si può aggiungere che, per chi ha molte perplessità sugli sviluppi dell’attuale crisi, investire in obbligazioni convertibili può permettere di sbagliare previsioni senza subire conseguenze devastanti.

E con i tempi che corrono non è poco… Stay tuned!

Fabrizio Taccuso


Fabrizio Taccuso

Fabrizio Taccuso, consulente finanziario indipendente, ha lavorato per vent’anni nel settore della Consulenza Finanziaria ai privati. Nel 2006 ha conseguito la certificazione internazionale €PFA di primo livello di European Financial Advisor. Nel 2007 ha frequentato il Master in Fee Only Financial Planning di Consultique e si è iscritto a Nafop. Segui Fabrizio Taccuso su Google+

Lascia un commento