Meglio con la consulenza

“Meglio con la consulenza” è il titolo dell’articolo di oggi. Prendiamo spunto dall’ultimo numero di Milano Finanza, in edicola il 27 Luglio 2013.

Secondo una recente ricerca di Schroders, gli investitori preferiscono l’aiuto di un professionista. “Negli ultimi cinque anni, si cita nell’articolo, la consulenza finanziaria professionale ha esercitato un ruolo decisivo in Italia nel proteggere il risparmio messo a rischio dalla crisi recessiva. La ricerca evidenzia come dall’inizio della recessione nel 2008, il supporto fornito dal proprio consulente finanziario sia ritenuto importante o molto importante dal 64% degli intervistati.

Meglio con la consulenza

Meglio con la consulenza

Il 42% del campione italiano dichiara che, prima di decidere:

  • il 20% si rivolgerà ad un consulente finanziario;
  • il 17% consulterà la propria banca;
  • il 5% interpellerà un dottore commercialista o una figura professionale assimilabile.

La ricerca conferma una volta di più che gli italiani sono consapevoli di non essere in grado di fare da sè nelle scelte di investimento. Nel nostro Paese c’è una forte domanda di consulenza. L’attenzione al contenimento del rischio è marcata. Gli italiani stanno investendo, come dimostrano i dati 2013 sulla raccolta fondi. Inoltre manifestano un interesse particolare per le soluzioni in grado di generare un reddito costante”.

Come abbiamo scritto anche noi in precedenti post,  gli investitori stanno progressivamente acquisendo più consapevolezza riguardo la gestione del proprio patrimonio finanziario. Sino ad inizio del Duemila l’andamento positivo dei mercati finanziari e dell’economia permetteva di aumentare con regolarità i propri risparmi. Oggi il permanere di un’elevata incertezza e la scarsa credibilità di cui godono le banche, spinge gli investitori a scegliere interlocutori affidabili per la gestione del proprio patrimonio finanziario.

In questo senso sicuramente la consulenza finanziaria indipendente avrà sicuramente un ruolo fondamentale.

Buon ferragosto a tutti!

Fabrizio Taccuso 

 

Lascia un commento