Il Trading, un mito da sfatare

Il trading è un argomento che affascina l’immaginario di chi si affaccia al mondo della Finanza.

In pratica consiste nella compravendita di strumenti finanziari (azioni, Etf, opzioni, futures, cambi valutari) tramite internet. Il trader è in professionista che guadagna facendo tante operazioni su tali strumenti.

Oggi  lasciamo spazio ad  uno dei più quotati trader in circolazione, Federico Izzi, in arte Zio Romolo. E’ uno dei precursori dell’analisi ciclica e già  dall’inizio della crisi nel 2007 ho avuto modo di seguire le sue analisi. Apprezzo la sua competenza e professionalità, oltre lo stile sobrio e pacato che lo caratterizzano.  Tanti suoi competitors, da come parlano, sembrano i depositari del Sacro Graal… Peccato però che siano abili a dimostrare la validità del loro metodo e delle loro analisi solo a posteriori, quando le cose sono già accadute!

La parola a Zio Romolo: “l’esplosione del trading online nell’ultimo decennio ha dato la possibilità di avvicinare molte persone a questa attività, attraverso il classico specchietto per le allodole !

Nell’immaginario collettivo il trader è una persona piena di soldi con la villa sul Mar dei Caraibi. I film hollywoodiani che penso tutti abbiamo visto (e rivisto!) confermano che la possibilità di fare soldi (facilmente) sia concreta e reale.

Quante volte avete visto passare su qualche canale televisivo, oppure visualizzato sul vostro pc, dei banner pubblicitari? Quanto volte vi è capitato di sentire spot anche in radio, che solamente depositando 1.000 euro avreste potuto moltiplicarli in poche ore/giorni?

Trading

Trading

Ricordate la favola di Pinocchio? Quando incontrando il gatto e la volpe affidò loro i cinque zecchini d’oro? Credeva che la sera dopo si sarebbero moltiplicati solamente per averli sotterrati nel paese dei balocchi!

Non vi sembra che gli spot dei facili guadagni riflettano nella realtà la favola di Pinocchio?

Sin da bambini ci è stato insegnato di non credere a figure come il Gatto e la Volpe, ma sembra che nonostante siamo diventati più grandi e ci crediamo più furbi, molto spesso siamo vittime dei nostri sogni credendo a queste fandonie.
Se il Parco Buoi viene regolarmente tosato di chi è la colpa? Dei Big Investors che fanno il loro ‘sporco’ lavoro alla ricerca di chi crede ancora alle favole, oltretutto finite male (a Pinocchio rubarono tutti e cinque i zecchini), oppure a questi ultimi?”

Se lo dice uno come Zio Romolo che fa, con successo, il trader di professione c’è da credergli!

Le statistiche sono impietose e dicono che il 90% di coloro che fanno il trading on line perdono il loro capitale. Solo una minima parte opera con profitto nel tempo.

John D. Rockefeller, per chi non lo sapesse uno dei più grandi investitori della storia di tutti i tempi, disse: La Borsa è quella macchina che separa i soldi dagli stupidi.

Fabrizio Taccuso 

Lascia un commento