Il Money Management

La maggior parte della gente perde denaro sui mercati finanziari per due fattori principali: la scarsa preparazione tecnica e psicologica e la mancanza di un piano di Money Management.

Per Money Management  si intende un insieme di regole tali da avere una gestione efficiente del proprio patrimonio finanziario, mirata alla massimizzazione dei profitti ed alla riduzione potenziale delle perdite.

Money Management

Money Management

Come sappiamo l’obiettivo principale quando si investe è guadagnare denaro. Spesso però non si dedica abbastanza tempo a riflettere su come comportarsi quando un’operazione non va per il verso giusto.

E’ quindi fondamentale mettere a punto una strategia disciplinata in modo tale da preservare il capitale a nostra disposizione nel caso in cui le cose dovessero andare male. E questo a prescindere dall’essere investitori di breve o di lungo termine.

Il Money Management è senza dubbio l’elemento più importante da considerare per ottenere  buoni risultati nel tempo.

Si compone di due ambiti fondamentali ed inscindibili tra loro:

  • il Risk Management (gestione del rischio) che analizza il rischio legato alla posizione assunta sul mercato;
  • il Position Sizing (gestione della posizione) che individua il capitale da investire in ogni singola operazione aperta sul mercato e la ripartizione del capitale tra i vari asset di portafoglio.
Legge della rovina statistica

Legge della rovina statistica

L’aspetto più importante da evidenziare a chi opera sui mercati, è la protezione e la salvaguardia del proprio capitale. La gente dovrebbe sapere quanto sia difficile recuperare denaro dopo aver subito una grossa perdita. Sarà infatti richiesta una performance sempre più elevata in funzione delle dimensioni della perdita.

A titolo semplificativo riportiamo  qua a fianco la tabella basata sulle la legge di Gresham, meglio nota come la Legge della rovina statistica, che indica la performance necessaria per recuperare una determinata percentuale di perdita.

Gli aspetti più importanti da considerare per una buona strategia di Money Management sono:

  • la disponibilità di capitali adeguati allo strumento finanziario utilizzato.
  • Il rischio limitato a non più del 2-3% del Portafoglio per ogni singola operazione.
  • Un corretto calcolo del risk/reward, ossia quanto rischiamo di perdere in un’operazione rispetto a quanto ci aspettiamo di guadagnare.
  • Conoscenza approfondita del mercato su cui si opera.
  • Chiusura di una parte delle posizioni aperte in caso di profitto.
  • Ogni operazione deve essere considerata in modo indipendente da quello dell’operazione precedente.

Le emozioni sono fattori che dominano il nostro ego e che finiscono con l’influenzare in maniera decisiva il nostro piano di money management.

E’ difficile ammettere a se stessi di essersi sbagliati e quando accade si rimane quasi paralizzati di fronte ad una perdita che diventa sempre maggiore. Conoscere la propria emotività è importante, nel momento in cui, dopo aver effettuato un investimento, questo non va nella direzione prevista. Troppe volte nella nostra esperienza abbiamo visto che l’investimento scriteriato in una singola posizione ha vanificato il risultato di tutte le altre operazioni. In certi casi ha portato addirittura all’azzeramento del Portafoglio!

Oltre a conoscere la propria emotività, bisogna sapere anche il nostro livello di sopportazione del rischio, cioè quanto l’eventuale perdita legata ad una singola operazione influenza la nostra capacità di reazione.

La chiave di tutto consista nel concetto di diversificazione, cioè  non investire mai una percentuale troppo alta del proprio capitale in una singola operazione.

Poichè è impossibile evitare di incorrere in perdite quando si investe, a nostro avviso il segreto consiste nella capacità di gestire l’insuccesso. Fare tesoro degli errori commessi ed attraverso una sana autocritica pianificare in modo migliore il futuro.

E se non siete capaci di farlo da soli, fatevi aiutare da chi lo fa di professione.

Fabrizio Taccuso

 

 

Lascia un commento