L’eredità ed il budget della banca

Eredità

Eredità

La vita di Spago (il suo soprannome da ragazzo) e della sua famiglia è cambiata radicalmente qualche mese fa: un parente defunto gli ha lasciato una cospicua eredità, costituita da un paio di immobili di prestigio in una bella zona del lago di Garda e parecchia liquidità.

Ha sempre fatto una vita umile; la sua è la classica famiglia italiana in cui entrambi i coniugi lavorano e i due figli, già grandi, studiano. Non hanno mai avuto il problema di come investire la loro ricchezza perchè, come racconta candidamente, sul conto corrente non ci sono mai stati più di qualche migliaio di euro.

Da marzo di quest’anno, però, Spago si trova catapultato in una realtà del tutto nuova ed inaspettata. Non avrà più il problema di come arrivare alla fine del mese. E, se sarà bravo ad  investire la sua ricchezza, in futuro non avranno problemi nemmeno i suoi figli. Da quando è arrivato il bonifico sul conto la sua banca ha cominciato a stendergli il tappeto rosso e ad ossequiare lui e la sua signora.

Siccome Spago è una persona molto attenta e scrupolosa, a distanza di qualche mese sta ancora valutando il da farsi. Come la maggior parte degli italiani non ha particolari conoscenze in ambito finanziario. Quindi si dovrebbe fidare di ciò che la solerte sportellista della banca gli propone con sempre più insistenza. Spago potrebbe rappresentare per la banca il classico cliente a cui rifilare tutti i prodotti da budget.

Ma Spago ha un amico di lunga data, Andrea, che è anche suo collega al lavoro. Pur avendo un impiego in un altro settore, Andrea è un grande appassionato di finanza.  Alla fine dello scorso anno scorso ha conosciuto me e d’allora ci sentiamo con regolarità per confrontarci sull’andamento dei mercati. E’ consapevole dei conflitti d’interesse del mondo finanziario e proprio per questo apprezza il mondo della consulenza finanziaria indipendente. Pertanto ha consigliato a Spago di fare un incontro conoscitivo con il sottoscritto.

La scorsa settimana ci siamo incontrati e c’è stato da subito un buon feeling. Ho spiegato a Spago ed alla sua signora cosa fa esattamente un consulente finanziario indipendente e come può esser loro utile. Soprattutto ho consigliato di fare una cosa: farsi fare alcune proposte dalla vostra banca, per poi analizzarle e valutarle insieme.

Detto e fatto, ecco le proposte della banca: una polizza assicurativa denominata Giusto Mix e due fondi comuni chiamati Fondo Gestione Attiva Classica e Fondo valore cedola globale. Vediamo di sintetizzarne le caratteristiche.

Polizza Giusto Mix: è una polizza assicurativa multiramo, composta da una parte investita in una gestione separata ed il resto in una Unit Linked con fondi interni flessibili. Presenta una commissione di ingresso dell’1% sull’importo investito, con la possibilità di azzerarla. Ha una penale per il riscatto anticipato pari al 2% nel corso del primo anno che decresce all’1% sino al quinto anno!! La parte investita nella gestione separata ha una commissione di gestione annua del  1,30%, a cui si deve sommare una commissione di performance pari al 25%  della differenza, se positiva, tra il rendimento della gestione separata ed il tasso di riferimento del 3%.  Nella parte investita nei fondi flessibili si paga una commissione di gestione annua che varia tra 1,50% e 2,10% a seconda dei fondi prescelti. Anche qui bisogna aggiungere una eventuale commissione di performance del 20% rispetto ad un parametro scelto arbitrariamente dalla compagnia costituito dall’indice Barclays Euro Treasury Bills. Non serve essere un tecnico di finanza per capire che la sommatoria di tutti i costi rende tale polizza decisamente onerosa ed inefficiente!
Gestione Attiva Classicacommissione di collocamento del 1,75%, commissione di gestione annua dell’1,88%, commissione legata al rendimento  pari al 20% dell’over performance rispetto a un parametro di riferimento (Barclays Euro Treasury Bills Index + 0,80%) e con un meccanismo di High Water Mark. Non ultima penale di riscatto anticipato prevista dal 16/09/2015 al 15/09/2020 partendo dall’1,75% decrescono in cinque anni fino ad azzerarsi.
Valore Cedola Globale: commissione di collocamento del 1,75%, commissione di gestione annua del 1,93%, Commissioni legate al rendimento pari al 20% dell’over performance rispetto a un parametro di riferimento (Barclays Euro Treasury
Bills Index + 2%) e con un meccanismo di High Water Mark. Anche qui  penale di riscatto anticipato previste dal 23/09/2015 al 22/09/2020 partendo dall’1,75% decrescono in cinque anni fino ad azzerarsi.
Per noi di Consulenza Vincente tali proposte sono state un assist clamoroso! Nulla di diverso da ciò che si propone allo sportello di una qualsiasi altra banca. Basta leggere questi pochi dati per capire che non ha proprio senso sottoscrivere né la polizza assicurativa e tanto meno i fondi comuni di investimento!

Soprattutto nessuno gli ha fatto domande importanti che lo riguardassero. Perchè investe, quali sono i suoi obiettivi, le sue paure. Il focus era incentrato solo sui prodotti da vendergli!

Spago in questi mesi è stato molto oculato. Si è informato prima di trovare la soluzione ottimale; ora la sua eredità verrà gestita attraverso un servizio esclusivo e personalizzato, risparmiando un sacco di quattrini.
Purtroppo la maggior parte degli investitori italiani continuerà ad avere prodotti di scarso valore ed a cadere nelle solite trappole proposte dal sistema…
Fabrizio Taccuso 
 

2 comments on “L’eredità ed il budget della banca

  1. PSC & DBWine

    Ottimo pezzo: da rileggere più di una volta!

    Reply

Lascia un commento