Tempo di Dividendi a Piazza Affari

Dividendi sono gli utili conseguiti da una società che vengono distribuiti agli azionisti, come remunerazione del capitale di rischio investito.

Oggi a Piazza Affari saranno addirittura 20 le blue-chip che tratteranno ex-cedola. Di conseguenza ci sarà in avvio delle contrattazioni un calo tecnico dell’indice principale, il Ftse Mib, pari all’1,54%.

Ricordiamo che il giorno di stacco del dividendo il prezzo della quotazione diminuisce di un importo pari al dividendo staccato. Ad esempio, se il titolo X venerdì quotava 10 euro ed oggi distribuisce un dividendo pari 0,50 euro per ogni azione posseduta, ad inizio giornata la quotazione dei titolo sarà di 9,50 euro. Quindi chi ha acquistato venerdì le azioni X ha diritto ad incassare oggi il dividendo, mentre chi l’ha comprato questa mattina sconta il controvalore del dividendo, pagandolo il titolo X 9,50.

Le principali società, in termini di capitalizzazione, che distribuiranno i dividendi sono Intesa Sanpaolo che distribuirà  complessivamente 3 miliardi di euro ( 0.178 euro per le azioni ordinarie e 0.189 euro per le risparmio) e Generali che metterà in pagamento circa 1,2 miliardi di euro (0,8 euro per azione).

Dividendi

Dividendi – Fonte Il Sole 24 Ore

Proprio quello di Intesa Sanpaolo è il dividendo a maggiore rendimento (ben il 6,3% sulle ordinarie, e il 7% sulle risparmio). Ottimo anche il dividendi in termini percentuali di Unipolsai, Generali e Azimut, superiore al 5%.

Inoltre altre società al di fuori del Ftse Mib distribuiranno dividendi. Tra queste ricordiamo Anima, Cir, Salini Impregilo, Tod’s e Parmalat. Il prossimo appuntamento con lo stacco dividenti sarà il 19 Giugno, giorno in cui staccheranno le cedole Poste Italiane, Terna e Exor.

Trattano oggi ex dividend (in ordine alfabetico):

A2A of 0.0492 euro, ACSM AGAM di 0.05 euro, ALERION CLEAN Power di 0.045 euro, AMPLIFON di 0.07 euro, ANIMA HOLDING di 0.25 euro, ANSALDO STS di 0.18 euro, ATLANTIA di 0.530 euro (final dividend) e AZIMUT 1.00 euro.

BANCA GENERALI 1.07 euro, BANCA POPOLARE DI SONDRIO 0.06 euro, BASIC NET 0.06 euro, BE 0.0148 euro, BPER BANCA 0.06 euro, BREMBO 1.00 euro, BRUNELLO CUCINELLI 0.16 euro e BUZZI UNICEM 0.10 euro per ordinarie e risparmio.

CAIRO COMMUNICATION 0.05 euro, CALTAGIRONE 0.06 euro, CAMPARI GROUP 0.045 euro, CATTOLICA ASSICURAZIONI 0.35 euro,  CEMENTIR 0.10 euro e CIR 0.038 euro.

DIASORIN 0.80 euro, EI TOWERS 1.80 euro, ELETTRA INVESTIMENTI 0.25 euro, ENAV 0.176 euro, EPRICE 0.13 euro e ERG f 0.50 euro.

FILA 0.09 euro, FIRST CAPITAL of 0.042 euro, GENERALI 0.80 euro e GEOX 0.02 euro.

IGD 0.045 euro; IMA 1.60 euro, INTESA SANPAOLO 0.178 euro per le ordinarie e 0.189 euro per le risparmio, INWIT 0.1470 euro, IRCE 0.03 euro e ITALGAS 0.20 euro.

LEONARDO 0.14 euro, LUXOTTICA 0.92 euro,  MARR 0.70 euro, MASI AGRICOLA 0.09 euro e MONCLER 0.18 euro.

PANARIAGROUP 0.070 euro, PARMALAT 0.015 euro, RAI WAY 0.1537 euro e RATTI 0,10 euro.

SALINI IMPREGILO 0.053 euro per le ordinarie e 0.260 euro per  le risparmio, SALVATORE FERRAGAMO 0.46 euro, SARAS 0.10 euro; SIAS-SOCIETA INIZIATIVE AUTOSTRADALI E SERVIZI  0.18 euro, SNAM 0.21 euro e SOL 0.15 euro.

TENARIS 0.28 U.S. dollar per per azione, TOD’S 1.70 euro e TRIBOO 0.075 euro.

UBI BANCA 0.11 euro, UNIPOL 0.18 euro, UNIPOLSAI 0.125 euro e VIANINI 0.05 euro.

In un periodo in cui i tassi sono praticamente a zero, il dividendo distribuito dalle società presenta notevole appeal.

Abbiamo visto prima come in alcuni casi società solide distribuiscono dividendi rilevanti. Quindi l’andamento di un titolo azionario è influenzato dalla politica di dividendi adottata dalla società. Quando viene annunciato la distribuzione del dividendo il titolo inizia a salire, perché tanti vogliono acquistarlo. Dopo lo stacco del dividendo il titolo tende a scendere poiché  il valore del patrimonio della società è diminuito per effetto della distribuzione degli utili. Capire queste dinamiche e governarle nel modo giusto può evitare di generare perdite dai propri investimenti.

La scelta di quando investire in titoli azionari deve essere basata sullo studio dei fondamentali economici dell’azienda e dai trend e non solo sulla data di pagamento del dividendo. Investire in società che distribuiscono buoni dividendi è senza dubbio uno dei migliori metodi per investire nei mercati finanziari, in quanto permette di guadagnare con rischi relativamente contenuti. 

Fabrizio Taccuso

Lascia un commento