Il mese dell’educazione finanziaria – Partecipazione a Due di Denari

Ottobre è il mese dell’educazione finanziaria in Italia. L’iniziativa, che si terrà dal 1 al 31 Ottobre, ha lo scopo di sensibilizzare gli italiani ad una gestione corretta e sostenibile del denaro.

Secondo l’indagine condotta da Standard & Poor’s Ratings Services insieme alla Banca Mondiale, gli italiani sono solo al 63° posto per livello di alfabetizzazione finanziaria. Siamo all’ultimo posto tra i Paesi del G7, ma nella classifica mondiale siamo addirittura dietro a nazioni come Senegal, Benin, Togo, Zambia e Madagascar. In Italia solo il 45% degli uomini presenta un adeguato livello di educazione finanziaria, livello che scende al 30% per le donne.

In generale vi è una scarsa conoscenza dei concetti basilari della finanza come:

  • funzionamento degli interessi;
  • diversificazione;
  • rischiosità degli strumenti

Ciò porta principalmente ad un’eccessiva preoccupazione, ad una visione di breve termine degli investimenti e ad una esasperata avversione verso gli strumenti azionari. Ovviamente tutti queste distorsioni si trasformano in un’allocazione non coerente con gli obiettivi e le necessità di investitori e risparmiatori.

Il mese dell’educazione finanziaria punta a informare sui comportamenti corretti nella gestione e programmazione delle risorse personali e familiari. L’obiettivo è garantire il benessere economico attraverso l’utilizzo appropriato di strumenti finanziari, assicurativi e previdenziali. Per questo sono state organizzate oltre duecento iniziative gratuite in tutta la penisola.

Nel corso della trasmissione Due di Denari, in onda su Radio 24, durante tutto il mese si parlerà di questi eventi e come sempre di educazione finanziaria. Sono stato intervistato nella puntata di martedì 2 Ottobre. Ecco il video della diretta Facebook con il mio intervento dal minuto 31.

Diretta DUE DI DENARI

#Facebooklive Debora Rosciani e Mauro Meazza in diretta fino alle 12 con una nuova puntata di Due di denari – Radio 24!Investire e fare scelte strategici con questi mercati ballerini.

Pubblicato da Radio 24 su Martedì 2 ottobre 2018

Proprio in questi giorni il nostro Paese sta attraversando una fase delicata anche dal punto di vista dei mercati finanziari, con le Borse in discesa e lo Spread schizzato di nuovo alle stelle. E’ importante tenere monitorato il proprio Portafoglio.

Allo staff di Consulenza Vincente arrivano numerose telefonate e mail di lettori che ci richiedono il check up del Portafoglio.

Un aspetto altrettanto strategico da affrontare è quello della Pianificazione Finanziaria. Pianificare significa superare senza troppi patemi anche le fasi di ribasso dei mercati. Anzi molto spesso è proprio durante le fasi di discesa che si costruiscono i presupposti, con gli opportuni aggiustamenti tattici, per avere i guadagni futuri.

Il supporto di un consulente finanziario indipendente è inoltre importante, come sottolineavo durante la trasmissione, per affiancare il cliente anche da un punto di vista psicologico. Nei momenti di negatività dei mercati  la finanza comportamentale induce in errore investitori e risparmiatori. Per investire con successo servono pazienza e disciplina. Così come sono necessari un adeguato orizzonte temporale ed una diversificazione degli investimenti.

Ultimo tema, ma non certo in ordine di importanza, è quello legato alla Previdenza Complementare. Se dovessi dare un solo consiglio ai nostri lettori è quello di porre la massima attenzione all’aspetto pensionistico. Col passare del tempo diventerà sempre più un problema sociale.

Per questo e per tutti gli altri temi trattati siamo a disposizione dei nostri lettori. Il mese dell’educazione finanziaria è il momento giusto per aumentare la tua consapevolezza finanziaria.

Non c’è bisogno di diventare degli esperti, ma conoscere i concetti base, l’ABC della finanza ti aiuta a vivere meglio ed a programmare con più serenità il tuo futuro.

Fabrizio Taccuso

 

Lascia un commento