Quando una Consulenza Vincente fa la differenza…

Consulenza Vincente è il nostro progetto di consulenza finanziaria indipendente, nato nel 2007 per valorizzare e tutelare il patrimonio di investitori e risparmiatori.

Negli anni abbiamo esteso la nostra attività a tutto l’ambito patrimoniale della persona, fermamente convinti di poter dare un concreto valore aggiunto ai nostri clienti. I mercati non sono di certo prevedibili, sarebbe un grave errore pensarlo, ma attraverso una pianificazione finanziaria che parte dagli obiettivi di vita dei clienti si può dare certamente valore aggiunto.

Il 2018 è stato un anno molto difficile, in cui oltre il 90% delle attività finanziarie ha dato un risultato negativo in termini di rendimento, per dare un’idea concreta del valore aggiunto che il consulente finanziario indipendente può dare anche in anni difficili come il 2018, vogliamo ricordare le nostre migliori raccomandazioni.

La prima si riferisce ad un imprenditore Roberto (nome di fantasia) con cui è iniziata una collaborazione a metà anno in occasione di un nostro salotto finanziario. Si tratta di una posizione familiare molto articolata e complessa.

Come sempre accade quando si incontra un potenziale cliente nuovo, il primo step è il cosiddetto check up finanziario.

In pratica analizziamo la situazione complessiva del portafoglio e dei singoli prodotti che lo compongono. Lo scopo è verificare la validità di ciò è stato sottoscritto e soprattutto l’adeguatezza agli obiettivi finanziari del cliente.

In portafoglio era presente il Fondo Aliseo di Azimut, appartenente alla categoria dei fondi Hedge. Come riportato dal Kid informativo predisposto dalla stessa società di gestione, Aliseo è un fondo comune di investimento Alternativo di tipo aperto riservato. Ha un obiettivo di ritorno assoluto positivo. Intende perseguire nel lungo periodo performance superiori a quelle generate da investimenti azionari tradizionali e al tempo stesso mantenere la volatilità a livelli inferiori. La soglia minima di ingresso prevista per tale fondo è di 500.000 Euro.

Il controllo del rischio e della volatilità era proprio lo scopo per cui Roberto aveva sottoscritto e mantenuto nel tempo tale fondo. Osservando attentamente l’andamento storico ci sembrava tuttavia che il fondo Aliseo fosse troppo correlato all’andamento dei mercati azionari e poco protettivo nei momenti di discesa. Pertanto, considerando le nubi minacciose che già in estate si addensavano sui mercati, abbiamo consigliato ad Andrea di liquidare il fondo prima possibile in quanto troppo rischioso.

Consulenza-Vincente-Andamento-Fondo-Aliseo

Consulenza-Vincente-Andamento-Fondo-Aliseo

Roberto era seguito da un promotore finanziario con il quale c’è un rapporto pluriennale, con buoni rapporti anche a livello familiare. Il promotore finanziario ha posto mille resistenze, mettendo pure in dubbio la nostra buona fede in fase di analisi prima di assecondare la decisione di vendere il fondo. Come puoi notare dal grafico Aliseo quotava 815 in primavera, a fronte di un valore attuale di 695 (-15%).

In soldoni la nostra raccomandazione ha consentito al nostro cliente di evitare una perdita di circa 100.000 Euro in pochi mesi.

L’altro esempio di cui vogliamo parlare si riferisce ad una linea di investimento in Certificates nella quale hanno investito diversi nostri clienti nella seconda parte dell’anno.

Dei Certificates abbiamo parlato in passato in alcuni articoli e siamo stati intervistati da Plus 24. Sono strumenti molto versatili che consentono di investire su singole azioni, panieri di azioni, indici azionari, materie prime, valute. In virtù delle loro strategie possono beneficiare sia dei rialzi che dei ribassi dei mercati. In una pianificazione finanziaria efficiente possono costituire una valida diversificazione.

Consulenza Vincente - Linea di investimento in Certificates

Consulenza Vincente – Linea di investimento in Certificates

A scopo esemplificativo abbiamo allegato il rendiconto della posizione di un cliente. A fronte di crolli generalizzati dei mercati i nostri clienti che stanno investendo in questa linea hanno incrementato significativamente il loro capitale investito.

Ecco due esempi concreti del valore aggiunto che può dare il consulente finanziario indipendente.

Il 2018 verrà sicuramente ricordato nel tempo nei manuali di finanza. Nessuno fa il prestigiatore o può prevedere i mercati, ma una consulenza di qualità che non è in conflitto di interessi e che parte sempre dagli obiettivi finanziari dei clienti, anzichè da prodotti da vendere o collocare, fa sempre la differenza…

Buon 2019 a tutti!

Fabrizio Taccuso

 

Lascia un commento