Portafogli modello di Consulenza Vincente. I nostri risultati del 2019

Portafogli modello sono dei modelli di gestione che hanno l’obiettivo di massimizzare i risultati e l’efficienza del Portafoglio. Il tutto minimizzando le perdite e la volatilità, attraverso un attento e rigoroso controllo del rischio.

I Portafogli Modello di Consulenza Vincente hanno dato ottimi risultati nel 2019, un anno senza dubbio positivo per le Borse e per i mercati finanziari in generale. L’andamento dei mercati globali e’ stato alimentato da due fattori:

  • le politiche monetarie accomodanti da parte delle banche centrali;
  • attese per un recupero della crescita mondiale

Poiché non è abitudine tra i consulenti finanziari riportare i risultati dei propri portafogli, noi quest’anno abbiamo deciso di farlo, in modo da dare ai nostri lettori parametri oggettivi per valutare il nostro operato.

Le premesse doverose da fare sono due:

  • un consulente finanziario non deve essere misurato e valutato per le performance di breve periodo, anche se rimane comunque un parametro di riferimento importante. Esistono ulteriori elementi di valutazione, come la capacità di capire le esigenze dei clienti e trovare soluzioni adeguate, la disponibilità, l’empatia ecc… Di certo però quando oltre a questi aspetti importanti si aggiungono anche dei risultati concreti direi che siamo sicuramente a buon punto.
  • l’altro aspetto importante è che noi partiamo sempre da una pianificazione finanziaria basata su obiettivi ed esigenze del nostro cliente. Poiché ciascuno di noi è diverso dagli altri, è evidente anche che le soluzioni che utilizziamo siano personalizzate; pertanto ogni posizione è diversa dalle altre per esperienza, conoscenze finanziarie, profilo di rischio del nostro cliente ecc.

Nell’ambito di ogni portafoglio esistono comunque dei “pilastri” che, seppur con pesi diversi a seconda delle esigenze e caratteristiche dei clienti, dovrebbero comporre l’Asset Allocation di ogni investitore.

Qui ti illustreremo i quattro asset strategici che rappresentano i nostri “portafogli modello“.

Per ogni soluzione di investimento alleghiamo il risultato di fine anno in percentuale e l’andamento mensile da un punto di vista numerico e grafico. In modo questo modo potrai valutare anche  le oscillazioni mensili, in positivo e in negativo.

Gestione in Certificates

Gestione in Certificates

La prima linea di cui ti vogliamo parlare è la Gestione in Certificates.

E’ una soluzione di investimento che ci contraddistingue, in quanto non esiste una gestione analoga presso banche o altri competitors. Della gestione in Certificates abbiamo già parlato in altri articoli; qui vogliamo sintetizzare i motivi che ci hanno portato a crearla:

  • recuperare tutte le minusvalenze prima della scadenza dei cinque anni;
  • ottenere una rendita periodica attraverso i coupon (cedole) che maturano con cadenza trimestrale e talvolta mensile. In questo modo si riesce anche a sopperire ai tassi zero.

Per ottenere rendimenti adeguati è fondamentale:

  • non acquistare mai in Certificates in collocamento. Le banche e le reti di promozione finanziaria te li propongono solo in fase di collocamento perché guadagnano alte commissioni di sottoscrizione.
  • Dotarsi di un software adeguato che seleziona i Certificates con il miglior rapporto rischio rendimento.

Il gradimento dei nostri clienti  per questa linea è davvero notevole: quanto è importante eliminare tutti i “cadaveri” che spesso rimangono per anni nel tuo Portafoglio? I Certificates sono strumenti molto efficienti dal punto di vista fiscale, in quanto consentono di recuperare tutte le minusvalenze pregresse. Ottimizzare la fiscalità dei tuoi investimenti diventa strategico e fondamentale nell’era dei tassi zero!

Portafogli Modello - Gestione Alternative

Portafogli Modello – Gestione Alternative

Il secondo portafoglio modello l’abbiamo definito “Alternative“.

Ha l’obiettivo di ottenere un rendimento assoluto positivo ogni anno, a prescindere dall’andamento dei mercati. Per fare ciò andiamo a scegliere i migliori fondi internazionali. Spesso andiamo a scovare fondi di piccole società, delle vere “boutique” dell’investimento. La linea è composta da fondi comuni, obbligazioni e certificates che investono in commodities e valute.

Portafogli Modello - Gestione Etf

Portafogli Modello – Gestione Etf

Il terzo dei portafogli modello è la gestione in Etf.

Come saprai gli Etf sono strumenti estremamente efficienti, sia per i costi molto contenuti che per le possibilità di investimento che offrono. Con cifre modeste consentono di investire in tutte le aree del mondo, in singoli settori e su asset diversi (azionario, obbligazionario, monetario, materie prime e valute).

Portafogli Modello - New Generation

Portafogli Modello – New Generation

Infine abbiamo la linea definita New Generation.

Si tratta di una linea bilanciata che investe in due segmenti innovativi di mercato:

  • la sostenibilità, quindi i settori SRI, i green bond ecc.;
  • i megatrend, tutti quei settori che stanno rivoluzionando il nostro stile di vita e che sono destinati a crescere nel tempo. Ci riferiamo alla robotica, cybersecurity, blockchain, intelligenza artificiale, veicoli elettrici ed a guida assistita, cura della persona, energia pulita, infrastrutture ecc.

Queste quattro linee di investimento costituiscono i “mattoncini” fondamentali in una diversificazione efficiente di portafoglio.

E’ doveroso precisare che i risultati ottenuti non sono garanzia di rendimento futuro e si riferiscono a posizioni esistenti già a fine 2018.

Ciò che ci preme sottolineare è l‘attenta gestione del rischio attraverso il controllo del VAR. Il Valore a Rischio (VaR) è uno degli indicatori più utilizzati per valutare il livello di rischio di un investimento. Fornisce una stima probabilistica di quanto lo strumento finanziario potrebbe potenzialmente perdere in un determinato orizzonte temporale. Non può dare una garanzia assoluta di non perdere oltre i limiti prestabiliti, ma è estremamente importante tenerlo monitorato e sotto controllo.

Come sostiene il più grande investitore di sempre:

La prima regola è non perdere soldi. La seconda: non dimenticare mai la prima Warren Buffett

Ora hai dei parametri oggettivi di riferimento per valutare la bontà degli investimenti che hai presso la banca o con il tuo promotore finanziario. Anche in questo periodo riceviamo mail di investitori scontenti che lamentano scarsi rendimenti. Il nuovo anno può rappresentare il momento giusto per fare ordine e dare una svolta alle proprie scelte di investimento.

Come diceva Albert Einstein: “Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”…

Fabrizio Taccuso

 

Lascia un commento