La correlazione finanziaria. Cos’è e perché é importante

Cosa trovi in questo post:

La correlazione finanziaria è una misura statistica di come due titoli si influenzino reciprocamente.

La correlazione finanziaria si misura con il coefficiente di correlazione che varia all’interno di una scala tra +1 e -1.

Il punto zero descrive la totale casualità tra due variabili. Si ha in pratica quando alla variabile A corrisponde lo stesso comportamento della variabile B nel 50% dei casi. Pertanto una correlazione pari a 1 significa che a fronte di un rialzo della variabile A, la variabile B seguirà la stessa direzione nel 100% dei casi.

Viceversa, nel caso invece di correlazione a -1, la variabile B avrà una direzione opposta a quella A nel 100% dei casi.

Facciamo un esempio pratico: Indice Dax e Etf Dax avranno un coefficiente pari a 1, mentre tra indice Dax ed Etf short Dax (che investe sul ribasso dell’indice tedesco) la correlazione sarà di -1.

Correlazione Dax ed Etf Dax
Correlazione Dax ed Etf Dax

Perché é importante conoscere la correlazione finanziaria tra due valori?

Si tratta di un dato oggettivo importante, in quanto ti consente di leggere la sensibilità di un asset rispetto ad un altro. Detta lettura assume maggiore significato se la correlazione, vista la sua dinamicità, viene confrontata con quella passata, al fine di comprenderne le dinamiche in corso.

Correlazione e decorrelazione
Correlazione e decorrelazione

 

Ad esempio, come puoi riscontrare dalla tabella (aggiornata al 30 giugno), il Bitcoin ha avuto una correlazione sempre molto alta con i mercati azionari. Quindi Bitcoin e mercati azionari andavano nella stessa direzione. Nell’ultimo trimestre il dato è sceso notevolmente e, ad oggi, siamo arrivati al punto in cui il coefficiente di correlazione fra l’indice tedesco Dax ed il Bitcoin è diventato addirittura leggermente negativo.

Correlazione Bitcoin vs Dax
Correlazione Bitcoin vs Dax

 

La correlazione finanziaria ci aiuta a capire meglio le dinamiche dei mercati.

Contemporaneamente ci offrono dati essenziali per comporre una diversificazione il più efficiente ed efficace possibile. Giusto per fare un altro esempio fra i vari asset, possiamo osservare un forte incremento della correlazione negativa tra gli strumenti obbligazionari TBond e Bund e gli indici azionari. In sostanza ciò significa che avere in portafoglio bond tripla A rappresenta una protezione a fronte di asset di rischio come le azioni.

Anche l’Oro continua ad avere un coefficiente negativo soprattutto nei confronti degli indici azionari europei Eurostoxx e il nostro FtseMib, in cui il settore bancario ha un peso molto rilevante. Storicamente, infatti, l’Oro tende a muoversi in modo quasi opposto rispetto al settore bancario. Non è un caso che il rally delle banche sia iniziato proprio a metà 2020, proprio quando l’Oro ha segnato il suo top.

Dando uno sguardo ai mercati, la correlazione positiva è schizzata ai massimi fra gli indici azionari dei Paesi occidentali; mentre è diminuita decisamente rispetto alla Cina. La Cina ha elevate correlazioni con Nikkei, Nasdaq, Argento e con il cambio EurUsd. Per intenderci, un rafforzamento del Dollaro dovrebbe favorire con buona probabilità un indebolimento del mercato cinese. Il dato oggettivo è che, per il momento, la Cina sembra seguire una dinamica leggermente diversa dagli altri mercati azionari.

Tutte queste informazioni si possono ottenere mediante lo studio delle correlazioni.

Analizzando sempre la dinamica del cambio EurUsd, la correlazione positiva è diminuita nei confronti dei mercati azionari, mentre rimane pressoché nulla se confrontata con l’Oro. I mercati o gli asset più penalizzati da un rafforzamento del biglietto verde dovrebbero essere la Cina e l’Argento.

In sostanza non ci troviamo più da tempo nella fase in cui ad un rialzo del cambio EurUsd corrispondono puntualmente reazioni positive dei mercati azionari e negative da parte di quelli obbligazionari.

Potremmo dire che i mercati valutari ad oggi non sono i più indicati per leggere il rischio che gli investitori sono disposti ad assumere.

Riepilogando la correlazione in finanza è un elemento fondamentale per comporre una diversificazione efficace del tuo portafoglio. Avere una netta prevalenza di asset fortemente correlati fra loro, ti sottoporrà ad un rischio elevato con volatilità molto alta. Al contrario, se la tua diversificazione comprende strumenti diversamente correlati il rischio tenderà a diminuire, offrendoti oltretutto performance più costanti e sostenibili nel tempo.

Un altro motivo in più per richiedere il nostro check up gratuito ed indipendente dei tuoi investimenti. Ti aspettiamo.

Fabrizio Taccuso

 

Verifica subito la salute dei tuoi investimenti

Scegliere un consulente finanziario indipendente di tua fiducia significa avere un partner con cui ti puoi confrontare costantemente. Un professionista che ti aiuta a fare scelte informate, razionali e soprattutto consapevoli.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I lettori hanno approfondito questo argomento con:

Iscriviti alla newsletter di Consulenza Vincente ™

Inserisci il tuo indirizzo email per rimanere aggiornato sui consigli relativi a pianificazione finanziaria, investimenti finanziari e patrimoniali, previdenza complementare e tutto ciò che riguarda il risparmio.