Risparmio e investimento: ecco le principali differenze da conoscere.

Cosa trovi in questo post:

Risparmio e investimento sono fondamentali per gestire il tuo denaro in modo consapevole e responsabile.

Risparmio e investimento non sono la stessa cosa, ma possano aiutarti entrambi a ottenere un futuro finanziario più confortevole.

E’ opportuno conoscere le differenze tra i due concetti e sapere quando è meglio risparmiare piuttosto che investire o viceversa. I due termini differiscono per il livello di rischio assunto. Il risparmio in genere ti consente di ottenere un rendimento inferiore, ma praticamente senza rischi. Al contrario quando investi sei disposto a sopportare anche perdite temporanee con l’obiettivo di un rendimento superiore nel tempo.

E’ iniziato da poco il mese dell’educazione finanziaria e ho voluto sintetizzare in questo articolo le principali differenze tra i due termini per farti capire perché é  necessario sia risparmiare che investire.

Il significato di risparmio e investimento.

Risparmio è l’atto di mettere da parte i soldi in funzione di una spesa o un bisogno futuro. Quando scegli di risparmiare denaro, desideri avere i tuoi soldi disponibili in tempi relativamente brevi, magari da utilizzare immediatamente. Tuttavia qualcuno utilizza il risparmio anche per obiettivi a lungo termine, soprattutto quando vuole essere sicuro di riavere i soldi proprio nel momento in cui serviranno.

I risparmiatori in genere depositano denaro in un conto corrente bancario o in un Conto Deposito. Coloro che cercano di massimizzare il guadagno dovrebbero optare per un Conto Deposito vincolato che frutta un interesse più elevato in percentuale.

L’Investimento ha similitudini con il risparmio, perché anche in questo caso stai mettendo da parte soldi per il futuro; ma hai l’obiettivo di ottenere un rendimento più elevato e, a tal fine, sei disposto ad assumere un rischio superiore.

Esempi tipici di investimento sono:

Investire presuppone di avere effettuato una pianificazione finanziaria, suddividendo le varie attività finanziarie secondo i tuoi obiettivi e progetti di vita e l’orizzonte temporale necessario a raggiungerli. Pertanto avrai investimenti con un’ottica di due o tre anni, altri a cinque anni ed altri con orizzonte temporale anche superiore. L’esempio tipico e il fondo pensione per quanto riguarda la Previdenza complementare.

Gli investimenti possono essere molto volatili se misurati in brevi periodi di tempo e puoi persino perdere denaro. Quindi, è importante investire solo il denaro che non ti servirà immediatamente o comunque prima di un anno o due.

In che modo risparmio e investimento sono simili?

Risparmio ed investimento hanno caratteristiche diverse, ma un obiettivo comune: sono entrambe strategie che ti aiutano ad accumulare denaro. Entrambi presuppongono l’investimento di denaro per obiettivi futuri.

Sia i risparmiatori che gli investitori si rendono conto anche dell’importanza di risparmiare denaro. Gli investitori dovrebbero avere abbastanza in un conto bancario per coprire le spese di emergenza e altri costi imprevisti prima di impegnare una grossa fetta del patrimonio in investimenti a lungo termine.

Investimento è il denaro che hai intenzione di impiegare affinché possa crescere nel tempo per realizzare obiettivi o progetti di vita futuri.

In che modo il risparmio e l’investimento sono diversi?

Spesso quando si usa il termine risparmio e investimento, la maggior parte delle persone pensa che si tratti della stessa cosa. Sebbene i due sforzi presentino  alcune similitudini, risparmio e investimento sono diversi sotto molti aspetti.

Quando parliamo di risparmio ci riferiamo a prodotti bancari come:

  • c/c;
  • conto di risparmio;
  • Conto Deposito libero o vincolato.

Quando parliamo di investimento, invece, ci riferiamo a:

  • azioni;
  • ETF;
  • obbligazioni;
  • fondi comuni di investimento,
Risparmio e investimento
Risparmio e investimento

Vantaggi e svantaggi del risparmio

Ci sono molte ragioni per cui tutti dovremmo risparmiare. Per qualcuno è il modo migliore per evitare di perdere denaro o spendere soldi per futili motivi. È estremamente facile risparmiare e puoi accedere rapidamente al denaro che hai messo da parte tutte le volte che hai bisogno.

Il risparmio presenta questi vantaggi:

  • Il Conto Deposito ti permette di conoscere in anticipo il rendimento e quanti interessi percepirai a scadenza.
  • Il FITD (Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi) garantisce le somme depositate fino alla concorrenza di 100.000 Euro ad intestatario.
  • Conto corrente bancario e Conto Deposito sono strumenti molto liquidi e puoi riavere i tuoi soldi quando ne hai bisogno. Nel secondo caso, qualora tu necessiti della somma prima della scadenza rinunci a percepire interessi.
  • Hai costi irrisori di gestione.
  • E’ adatto anche a chi ha un basso livello di educazione finanziaria.

Oltre a vantaggi, il risparmio ha alcuni indubbi svantaggi, tra cui:

Risparmio e Investimento - Consulenza Vincente
Risparmio e Investimento – Consulenza Vincente

Vantaggi e svantaggi dell’investimento

Il Risparmio è sicuramente più sicuro dell’investimento, ma quasi certamente non ti porterà maggior ricchezza a lungo termine.

Ecco alcuni vantaggi dell’investimento:

  • Le azioni possono avere rendimenti molto più elevati rispetto ai conti di risparmio e al Conto Deposito. Nel tempo, i principali indici azionari mondiali, pur subendo anche forti oscillazioni, sono saliti notevolmente. L’indice azionario americano Standard & Poor’s 500 (S&P 500) ha avuto ritorni medi tra l’8 ed il 9% annui.
  • gli strumenti di investimento sono molto liquidi: azioni, obbligazioni, Etf e fondi comuni e puoi negoziarli quando vuoi; in pochi giorni hai i soldi sul conto corrente.
  • un investimento in indici azionari attraverso Etf consente un’ampia diversificazione. ed è estremamente probabile che tu possa facilmente battere l’inflazione nel tempo, aumentando il tuo potere d’acquisto.

Sebbene ci sia il potenziale per rendimenti più elevati, l’investimento presenta alcuni inconvenienti:

  • I rendimenti non sono garantiti e ci sono probabilità che tu possa perdere denaro in un orizzonte di breve termine periodo, poiché il valore delle attività oscilla.
  • E’ opportuno valutare l’andamento in un’ottica temporale di almeno tre anni, in modo da poter superare eventuali cali temporanei. In generale è proprio su lunghi periodi che azioni e indici azionari esprimono il loro potenziale di crescita.
  • Investire presuppone avere competenze, seguire una strategia e dedicare tempo allo studio. Molti necessitano dell’aiuto di un esperto per farlo; in questo caso è meglio scegliere un consulente finanziario indipendente.
  • I Costi quando investi sono maggiori. Anche qui il supporto di un esperto indipendente si rivela decisivo ai fini del loro contenimento.

Quindi è meglio risparmiare o investire? Alcuni suggerimenti

La scelta giusta dipende dai tuoi obiettivi e dalla tua attuale posizione finanziaria. In generale, però, ti consiglio di seguire queste due regole pratiche:

  • se hai bisogno di denaro entro un anno o se desideri utilizzare il denaro per le spese ordinarie o per cautelarti da eventuali imprevisti, meglio il risparmio in conto corrente o al massimo un Conto Deposito.
  • se non hai bisogno dei soldi per i prossimi tre anni o più e puoi sopportare perdite temporanee, meglio l’investimento.

Più riesci a valutare l’investimento a lungo termine e più ti dai tempo per superare gli alti e bassi del mercato.

Quindi, investire è una scelta eccellente quando hai un orizzonte temporale lungo (penso agli studi dei figli piuttosto che agli accantonamenti pensionistici). In questo caso un Etf sull’indice azionario mondiale MSCI World può essere lo strumento più adatto. Puoi beneficiare della crescita dell’economia mondiale e della capitalizzazione composta che è stata definita da Albert Einstein l’ottava meraviglia.

L’investimento è più complesso rispetto al risparmio, ma nel tempo ti consente di raggiungere migliori risultati ed aumentare il patrimonio.

Se non sai come fare da solo, contattami e troveremo insieme le migliori soluzioni per te…

Fabrizio Taccuso

Verifica subito la salute dei tuoi investimenti

Scegliere un consulente finanziario indipendente di tua fiducia significa avere un partner con cui ti puoi confrontare costantemente. Un professionista che ti aiuta a fare scelte informate, razionali e soprattutto consapevoli.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I lettori hanno approfondito questo argomento con:

Iscriviti alla newsletter di Consulenza Vincente ™

Inserisci il tuo indirizzo email per rimanere aggiornato sui consigli relativi a pianificazione finanziaria, investimenti finanziari e patrimoniali, previdenza complementare e tutto ciò che riguarda il risparmio.