Scudo fiscale…l’ennesimo regalo alle banche?

da | Set 30, 2009 | Consulenza Finanziaria Indipendente | 0 commenti

Lo scudo fiscale è una tipologia di regolarizzazione in materia tributaria e penale simile ad un condono.

Si tratta di un’agevolazione che permette il rimpatrio e/o la regolarizzazione di attività finanziarie e patrimoniali detenute all’estero, in violazione degli obblighi di monitoraggio.

Possono avvalersi dei vantaggi previsti dallo scudo fiscale tutti quei contribuenti, fiscalmente residenti in Italia, cui si applicano le norme in materia di monitoraggio fiscale:

  • persone fisiche;
  • enti non commerciali, compresi i trust;
  • società semplici ed equiparate, ai sensi dell’articolo 5 TUIR.

Il rimpatrio può essere fisico ma anche solamente “giuridico”.  In questo caso l’attività finanziaria o patrimoniale rimarrebbe all’estero. Ha per oggetto attivita’ finanziarie o patrimoniali detenute in qualsiasi Paese europeo ed extraeuropeo.

La regolarizzazione (ovvero l’emersione delle attività senza rimpatrio delle stesse) è invece limitata alle sole attività detenute in Paesi appartenenti all’Unione Europea e a quelli con cui esiste un effettivo scambio di informazioni. Il pagamento dell’imposta permette ai soggetti che intendono approfittare del provvedimento di annullare le violazioni di natura tributaria e le relative sanzioni amministrative.

Tremonti  ha sparato da un lato l’ennesima bordata alle banche, facendosi passare, di facciata, come il paladino degli interessi dei risparmiatori. In realtà però con lo scudo fiscale fa l’ennesimo regalo agli istituti di credito. Lo Scudo Ter permetterà infatti alle banche di aumentare notevolmente le masse gestite. E di ottenere entrate straordinarie, applicando commissioni sulle pratiche relative al rimpatrio dei capitali.

Tutti gli istituti di credito hanno allertato i loro private bankers e speciali task force per cercare di accaparrarsi quanto più possibile le somme che gli italiani decideranno di rimpatriare.

Un consiglio è d’obbligo a chi deciderà di scudare i propri capitali: non farti “intortare” dai consulenti delle banche, che se hai notato, in questo periodo ti è diventati più amico del solito…

Evita i soliti prodotti bidone!

La consulenza ed il supporto di un consulente finanziario indipendente ti può aiutare a scegliere gli strumenti più efficienti e soprattutto più adatti a pianificare correttamente il tuo futuro

Fabrizio Taccuso

Iscrizione all’Albo Unico dei Consulenti Finanziari istituito dall’Organismo OCF (delibera n. 1007 del 30/01/2019)

Newsletter

Iscriviti alla newsletter inserendo il tuo indirizzo email per rimanere aggiornato sulle novità di Consulenza Vincente.

Articoli più letti

Post più popolari

Affidati a dei professionisti


I nostri servizi


CHECK UP FINANZIARIO E PATRIMONIALE
Prima di iniziare è fondamentale analizzare la bontà delle scelte già fatte.
Scopri di più

PIANIFICAZIONE FINANZIARIA
Dobbiamo individuare gli obiettivi da raggiungere e monitorare il loro raggiungimento nel tempo.
Scopri di più

CREAZIONE ASSET ALLOCATION
È l’allocazione delle tue risorse finanziarie finalizzata alla ricerca della massima efficienza.
Scopri di più

PREVIDENZA COMPLEMENTARE
Integrare la pensione è ormai diventata una necessità per vivere serenamente la vecchiaia.
Scopri di più

Cos’è la “parcella occulta”?

Gli intermediari (banche, assicurazioni, società di gestione del risparmio, reti di distribuzione e infine anche le poste) non vendono consulenza allo sportello, ma vendono prodotti finanziari attraverso figure commerciali... Scopri di più

Archivio

Informativa precontrattuale

Share via
Copy link
Powered by Social Snap